Archivi del mese: ottobre 2008

“Le candele – influssi e poteri” edito De Vecchi

…… HAPPY HALLOWEEN……….. – PRESSO I CELTI – Secondo il calendario celtico l’anno si divideva in due stagioni: Geimredh, quella invernale, e Samradh, quella estiva. L’anno aveva inizio con Samain ed era scandito da altre tre feste: Imbolc, Beltane, Lagnasad. … Continua a leggere

Pubblicato in Books | Contrassegnato , , | Lascia un commento

“Intreccio di solitudini”

In un volo disperato raggiungo le tue mani, sono nel nido,  mi riposo. (Stella Olrich)

Pubblicato in my poems | Contrassegnato , | Lascia un commento

XXXVII by book “Bècquer – Poesie d’amore” edit Newton

XXXVII Antes que tù me moriré; escondido en las entranas ya el hierro llevo con que abriò tu mano la ancha herida mortal. Antes que tù me moriré; y mi espìritu en su empeno tenaz, sentàndose a las puertas de … Continua a leggere

Pubblicato in Books | Lascia un commento

“Bolla di sapone”

Tu mi hai dato tanto quanto dura in una bolla di sapone  un’illusione dai colori dell’iride, dal sapore di dolcezza. Il gusto del rimpianto e il calore della passione – sofferenza del cuore – Ma importante è quello che ho capito … Continua a leggere

Pubblicato in my poems | Contrassegnato , | Lascia un commento

by book “Bécquer – Poesie d’amore” – edit Newton

XXXXV “No me admirò tu olvido! Aunque de un dìa me admirò tu carino, mucho màs; porque lo que hay en mi que vale algo, eso… ni lo pudiste sospechar!” (Traduzione) “Non mi stupì il tuo oblio! Bensì un giorno … Continua a leggere

Pubblicato in Books | Contrassegnato | Lascia un commento

“Ci sono piante…” – “There are plants…”

Nel cielo bianco latte si diffondono tenui i bagliori del tramonto. Nel giardino si sfoglia in silenzio una rosa, non sarà l’ultima. Ci sono piante che in questa stagione cercano la forza per continuare a fiorire sotto il pallido sole. … Continua a leggere

Pubblicato in my poems | Contrassegnato , , | Lascia un commento

by book “Oscar Wilde – aforismi”

Gli uomini bramano sempre di essere il primo amore della donna; è questo un effetto della loro sciocca vanità.  Le donne hanno un istinto più sottile. Esse desiderano essere l’ultimo romanzo dell’uomo.         (OSCAR WILDE)

Pubblicato in Books, Intrattenimento | Contrassegnato | Lascia un commento