“Luna”

Tra le pieghe

del sogno mi appari,

vortice luminoso

che si fa strada

nel buio.

Lembi di nebbia

ti sfiorano mentre lenta

scendi lungo gli argini

del fiume e t’immergi.

Il tuo argento si disperde

e nessuna rete riesce

a catturarlo.

Bianco volto silenzioso

di Signora senza età

questa notte io ti imploro:

– Fa che lui torni a me –

(Stella Olrich)

Annunci

Informazioni su Stella Olrich

Life is poetry when we are at peace with ourselves
Questa voce è stata pubblicata in my poems e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...