“Una scheggia”

Scheggia conficcata

tra cuore e cervello sei tu

per me e  ti muovi dentro

l’universo perso dei miei sogni,

 dei miei si e dei miei no.

Facce illeggibili vengono avanti,

manichini che sfiorano

il cammino deserto.

Sorrisi che non vedo,

momenti che non vivo.

E il tempo sempre va…

Scheggia sospesa

nella profondità di un oceano

sei tu.

Non importa se piccolo

o grande sia stato

il nostro amore.

Se uguale a mille altri

o diverso da tutti.

Resti la scheggia

che dal fondo del cuore

nessuno mi toglierà.

(Stella Olrich)

 

 

Annunci

Informazioni su Stella Olrich

Life is poetry when we are at peace with ourselves
Questa voce è stata pubblicata in my poems e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...