“Dio di questo nulla”

Nel tempo cerco la tua essenza

       e tu assente

sei la nota che scaturisce

  improvvisa nella mente

 Che nasce da un particolare

  che adoro come un altare

   Come ti vedessi un Dio

e a smarrirmi non fossi più io

    Tu Dio di questo nulla

        cui hai dato

  l’iridescenza d’una bolla

    e nella cui consistenza

     mi hai imprigionato

  Tu sai quanto ti ho amato!

Ora che tutto scoppia senza rumore

   e tutto crea muto dolore

  Tu ancora stai inchiodato

  e vivo in fondo al cuore

 

   Ti assaporo con nostalgia

   come attraverso una lente

 Sei il tocco di bambagia tenera

   in questo universo di niente

    Non sei tu il perdente

    di questo strano gioco

   In questa battaglia da poco

  dove rapidi nascono gli amori

     e veloci mutano i colori

 resta tra le mie dita un soffio

  E’ una striscia d’arcobaleno

  E’ come la coda d’un pavone

    che si apre a ventaglio

e in quell’attimo si percepisce

di tutto l’essere il dettaglio.

(Stella Olrich)

       

          
Annunci

Informazioni su Stella Olrich

Life is poetry when we are at peace with ourselves
Questa voce è stata pubblicata in my poems e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...