“Viso d’angelo”- July04 –

Seduti  volgiamo le spalle al sole

davanti a noi il prato, odor  di erba ed aria.

Allunghi le mani per  accarezzarmi i capelli,

sensazioni si dissipano come nubi,

seguo il tuo sguardo che

si  perde nel cielo come una rondine.

Mi alzo e cammino verso lo stagno,

il vento mormora e increspa l’acqua.

Mi giro ad osservarti,

la tua bocca si muove e parla,

io ti non sento, l’aria copre le parole.

Così taci,

ti alzi e mi raggiungi

per avere  risposta..

Mentre ti vedo camminare penso

che sei così bello che mi fai paura,

ma tu sorridi  e accendi la speranza

in me.

Vedo le nostre immagini riflesse nell’acqua,

le nostre mani che sembrano

allacciate  anche se non si toccano.

Rido e ti rispondo con un  si..

Credo che le nostre anime si sono unite

ancor prima di noi.

(Stella Olrich)

Annunci

Informazioni su Stella Olrich

Life is poetry when we are at peace with ourselves
Questa voce è stata pubblicata in my poems, parole ritrovate e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...