“L’osmanto”

Respiro la fragranza, dolce e agrumata,

dell’osmanto.

I micro fiori bianchi

rilasciano l’olio essenziale

e appassiscono nascosti

tra la base delle foglie e i rami.

E’ come esalassero un ultimo respiro

ad un mese dalla loro nascita

 ed io la percepisco,

la loro fine.

La percepisco assieme

all’odore di terra umida ed aria pesante,

così pesante che nemmeno

il monotono tubare  delle tortorelle

si fa sentire oggi.

Il silenzio della campagna

mi accompagna

senza un fil di vento

mentre un cielo di latte slavato

e nubi raggrumate

sembra cadermi addosso.

(Stella Olrich)

Annunci

Informazioni su Stella Olrich

Life is poetry when we are at peace with ourselves
Questa voce è stata pubblicata in my poems e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...