“Piedi di chimera”

Labbra mute di stupore

che si schiudono in respiri,

tutte tese a cogliere dentro al silenzio

sensazioni e attimi rubati al tempo.

Occhi che contemplano il vuoto

seguendo un sentiero a metà tra

passato e presente.

Di nulla si riempie questa esistenza

e di vuoto abbonda senza te.

Porto le mani alla bocca e penso

che le mie dita  non sono riuscite

a trattenere la dolcezza che tu

vi avevi impresso con l’ultimo bacio.

Vi hai sugellato dentro  tutta la felicità

che potevo desiderare e calzando

piedi di chimera hai spiccato

un volo lontano.

L’ombra delle tue ali ha danzato

a lungo nella fluidità del mondo condiviso

come miraggio che appare e svanisce

senza lasciare traccia.

(Stella Olrich)

Annunci

Informazioni su Stella Olrich

Life is poetry when we are at peace with ourselves
Questa voce è stata pubblicata in parole ritrovate e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...