“Deserto bianco”

Silenzio rappreso in un alveare vuoto,

è un miele dorato che si sbriciola.

 E’ un deserto bianco.

Nella calma ho veduto il sole venirmi incontro

squarciando le nubi.

In quello spazio c’ero solo io.

Un esistere diverso,

lontano da ogni realtà e tempo.

Un cieco pulsare che non trova sbocco.

L’alba è arrivata e ha la limpidezza

di un tuo sguardo.

Ho atteso invano il sonno

ed ora abbandono il corpo alla stanchezza,

pallido fiore nella pozza buia del letto.

Un ultimo pensiero galleggia controcorrente,

è quasi un ronzio nella testa

e mi dice che i tuoi occhi sono tornati

irraggiungibili come il cielo.

(Stella Olrich)

Annunci

Informazioni su Stella Olrich

Life is poetry when we are at peace with ourselves
Questa voce è stata pubblicata in parole ritrovate e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...