“In memoria delle vittime del Bataclan – Parigi – 13 Novembre 2015”

Se fosse stata data una possibilità ai ragazzi morti ieri sera a Parigi

sicuramente  essi avrebbero continuato a ripudiare la guerra.

A scegliere per il loro futuro gli studi, un lavoro, una famiglia,

a scegliere degli ideali sani.

Normali obbiettivi per una società  civilizzata come la  nostra.

Penso che ci sono persone che amano la guerra,

che la amano incondizionatamente e si sentono realizzati

solo imbracciando armi e dispensando la morte.

Queste persone, di conseguenza, perseguono la violenza

come unico scopo della loro breve esistenza.

Dando a questo scopo malato la denominazione religiosa

queste azioni diventano (per loro)  eroiche e finali a se stesse.

Noi non possiamo concepire un simile ideale come umano.

Noi siamo stati educati al rispetto per la vita e questo rispetto per la vita

e l’amore continueremo a trasmetterlo alle nostre progenie.

L’unica cosa che ha accomunato in quei terribili momenti

vittime e carnefici è stata la giovane età.

Ma quanta differenza di ideali, di sogni e progetti

tra i giovani francesi e i  foreign fighters.

Per fortuna noi tutti continueremo, sempre e nonostante quanto accaduto,

a scegliere e condividere la vita e la pace,  l’amore e non la guerra.

(Stella Olrich)

SIMBOLO-LUTTO

Annunci

Informazioni su Stella Olrich

Life is poetry when we are at peace with ourselves
Questa voce è stata pubblicata in politica e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...