“E… dopo?”by book “Evtušenko – Poesie”

Tu chiedesti in un sussurro:

“E… dopo?

che sarà…dopo?”

Il letto era là, sfatto,

e tu eri smarrita…

Ora per la città, alta levando

la grazia del tuo capo, adombrata

la fronte, quasi una sfida,

dalla rossa frangetta dei capelli,

librandoti cammini

sopra i tacchetti a spillo.

Nei tuoi occhi ride

uno sguardo

che schernisce.

In essi leggo il divieto

che si possa scambiarti, come oggi tu appari,

con l’altra te stessa di ieri

svestita

indifesa.

Inutile gioco è questo.

Per me tu sei

la donna di ieri:

quella che vergognosa,

come presa da febbre,

si abbandonava

pietosa

e ardente.

Come potrai, ora, tu stessa credere

e farmi credere che un’altra,

un’altra era la donna

che là giaceva, quasi

pietosa nell’offerta,

quella che in un sussurro chiedeva:

“E…dopo? Che sarà…dopo?”

(Evgenij Aleksandrovič Evtušenko – 1959)

 

Annunci

Informazioni su Stella Olrich

Life is poetry when we are at peace with ourselves
Questa voce è stata pubblicata in Books e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...