“Quattro animali divini”by book “Poesie Zen”

Il serpente nuotava nell’azzurro ruscello.

Hai visto la sua pelle – è la tua?

La tigre nel bianco canneto, occhi duri:

impara da questo – vedere la morte

è vedere un altro, mai se stessi.

Le fiamme carbonizzano il boschetto di bambù,

il passero vermiglio è volato

in un fossile – proprio così.

La tartaruga si muove, lento fuoco,

giù per la collina, rossa nel tramonto –

lacera la morte a brandelli, rossi, marroni.

La soffice lingua della tigre lambisce un drago

uscito dal mare. Il passero, a cavallo

di una conchiglia, aggredisce il suo ventre.

Cos’è questo? Il mio corpo è squassato dalle risate.

(Shinkichi Takahashi)

Annunci

Informazioni su Stella Olrich

Life is poetry when we are at peace with ourselves
Questa voce è stata pubblicata in Books e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...