“Capitolo ventesimo” book “Il piccolo principe”

Ma poi era andata a finire che il piccolo principe, dopo aver camminato a lungo attraverso le sabbie, le rocce e le nevi, aveva scoperto una strada. E tutte le strade conducono dagli uomini.

“Buongiorno” aveva detto.

Era un giardino fiorito di rose.

“Buongiorno” avevano risposto le rose.

Il principe le aveva guardate. Somigliavano tutte al suo fiore.

“Chi siete?” aveva chiesto, sbalordito.

“Siamo rose” avevano detto le rose.

“Ah!” aveva esclamato il piccolo principe.

Si sentiva molto infelice. Il suo fiore gli aveva raccontato di essere l’unico della sua specie in tutto l’universo. E invece lì ce n’erano cinquemila, tutti uguali, in un solo giardino!

“Ci resterebbe malissimo” aveva subito pensato “se vedesse una cosa simile…Si metterebbe a tossire disperato, farebbe finta di stare per morire per sfuggire al ridicolo. E io dovrei per forza prendermi cura di lui, altrimenti, per mortificare anche me, si lascerebbe morire davvero…”

E poi si era detto: “Credevo di essere ricco, avendo un fiore unico, e invece possiedo solo una rosa uguale a tutte le altre. Una rosa qualunque e i miei tre vulcani che mi arrivano alle ginocchia, uno dei quali forse spento per sempre, non fanno di me un gran principe…”

E sdraiato nell’erba, si era messo a piangere.

(Antoine de Saint-Exupéry – Il piccolo principe – 20° capitolo)

Annunci

Informazioni su Stella Olrich

Life is poetry when we are at peace with ourselves
Questa voce è stata pubblicata in Books e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...