“Il nome rimosso” – Valentino Zeichen

Ho volutamente confuso le tue iniziali

nell’impasto di molti nomi

ma il lievito della memoria

le evidenzia in una sigla

che ancora mi abbaglia.

Dell’infanzia sopravvive uno scenario di guerra,

in un suo rifugio ho sotterrato

il mio amore per te

temendo che venisse distrutto

ma stento a riconoscerne il mascheramento.

Quando altri ti nominano in mia presenza

mostro un’indifferenza minerale

e mi fingo altrove

simile a un vaso dalla crepa girata

verso il vuoto oltre la finestra.

Al poligono d’addestramento

non miro più alla sagoma romantica

che di spalle mi ti ricorda.

Non mi è concesso di rivelare a chi appartengo

pur avendo sempre il tuo nome

sulla punta della lingua

come un colpo in canna

puntata all’altezza del cuore e

non comprendo perché mi manchi sempre

nonostante il ripetuto segnale di: “Fuoco!”

(Valentino Zeichen – 1983)

 

Annunci

Informazioni su Stella Olrich

Life is poetry when we are at peace with ourselves
Questa voce è stata pubblicata in Books e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...