Archivi del mese: giugno 2017

“Ricevo da te questa tazza” – Valerio Magrelli

E la crepa nella tazza apre un sentiero alla terra dei morti. (W.H.Auden) – come quando una crepa attraversa una tazza. (R.M. Rilke) Ricevo da te questa tazza rossa per bere ai miei giorni uno ad uno nelle mattine pallide, … Continua a leggere

Pubblicato in Books | Contrassegnato , | Lascia un commento

“Ha braccia di corrente trasparente” – Valerio Magrelli

Ha braccia di corrente trasparente e tersa, lunga e pallida sul greto delle gambe. E’ un ruscello dove nuotano i pesci delle orecchie dolci, lenti, gemelli, sotto la superficie fibrata del suo sguardo. (Valerio Magrelli)

Pubblicato in Books | Contrassegnato , | Lascia un commento

“…amore, convinciti, è una sera” – Alberto Bevilacqua

…amore, convinciti, è una sera come le altre, ci faremo luce insieme, ora, fra poco, dovrò pur ritrovarla la lampada. Era qui solo un eterno fa. Amore, il gioco -aspetta, abbi pazienza – sta per ricominciare: nessuna assenza, manchi solo … Continua a leggere

Pubblicato in Books | Contrassegnato , | Lascia un commento

“Il tuo nome” – Alberto Bevilacqua

Più il tuo nome mi sale alla gola più parlo per tacerlo: si fa presto a nominare il buio col buio ma è la sagoma solitaria silenziosamente possibile al di dentro che fa paura: vivrò nell’ignoranza di ciò che so … Continua a leggere

Pubblicato in Books | Contrassegnato , | Lascia un commento

“Death and life”

Seagull in brood  in a acient tomb in the Greek branch of the S. Michele Isle Cemetery – Venice ( pic by Stella Olrich)

Pubblicato in photos, Stella Olrich | Contrassegnato , , , | Lascia un commento

“Collassare e pomerio” – Andrea Zanzotto

Dimmi che cosa ho perduto dimmi in che cosa mi sono perduto e perché così tanto, quasi tutto ho lasciato a piè del muro – oh fastelli scrigni fardelli di rovi e poi là gemellari luci, auricolazioni nell’infinito pomerio Da … Continua a leggere

Pubblicato in Books | Contrassegnato , , | Lascia un commento