115 Sonnet – William Shakespeare

Those lines that I before have writ do lie,

Even those that said I could not love your dearer;

Yet then my judgement knew no reason why

My most full flame should afterwards burn clearer.

But reckoning Time, whose millioned accidents

Creep in ‘twixt vows and change decrees of kings,

Tan sacred beauty, blunt the sharp’st intents,

Divert strong minds to th’course of alt’ring things –

Alas, why, fearing of Time’s tyranny,

Might I not then say “Now I love you best”,

When I was certain o’er incertainty,

Crowning the present, doubting of the rest?

Love is a babe; then might I not say so,

To give full growth to that which still doth grow.

William Shakespeare

(Traslat)

-Sonetto 115 –

Mentono quei versi che finora ho scritto,

proprio quelli in cui dicevo di non poterti amare meglio;

ma allora la mia mente non conosceva una ragione

per cui la mia fiamma pienissima dovesse poi bruciar più chiara.

Ma, tenendo conto del Tempo, i cui infiniti accidenti

rompono i giuramenti e cambiano i decreti dei re,

sconciano la sacra bellezza, spuntano i più affilati intenti,

e dirottano menti salde nel corso delle mutevoli cose, –

ahimè, perché, temendo la tirannia del Tempo,

non dovevo dire allora “Ora è massimo il mio amore”,

quando ne ero certo al di là dell’incertezza,

incoronando il presente, dubitando del resto?

L’amore è un bambino; quindi non dovevo dirlo,

attribuendo crescita piena a quel che tuttora cresce.

 

Annunci

Informazioni su Stella Olrich

Life is poetry when we are at peace with ourselves
Questa voce è stata pubblicata in Books e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...